Le dieci librerie più belle del mondo

5 votes

Nel corso dei miei lunghi anni, non mi sono lasciata sfuggire l’occasione di visitare ogni libreria presente sul pianeta terra, esplorarla in ogni sua parte e leggere tutti i suoi libri. Ogni negozio pieno di libri per me è sacro, ma non ho potuto non selezionare le dieci librerie più belle del mondo.


Libreria Acqua Alta, Venezia
. La Bbc la cita come “unica libreria sott’acqua”. O quasi. La particolare collocazione dell’esercizio costringe il proprietario a frequenti traslochi delle pubblicazioni, dal basso verso l’alto e viceversa… ↓
133318323-f75afbc5-2542-4629-a7ff-523ebf16b80f

 

El Péndulo, Città del Messico. Musica live, un caffè interno e una fitta “vegetazione” interna per evocare frescura nelle torride estati messicane. E per il suo 20mo anniversario 1000 libri offerti gratis ma con una dicitura particolare: “questo è un libro gratuito, per favore restituitelo in un altro spazio pubblico” (foto Flickr Aquiles Carattino/aqui_c) ↓
133318260-44ae3627-5864-4bca-ba79-ae0230a8248b

 

Livraria Lello, Oporto, Portogallo. Questa storica libreria, aperta all’inizio dell’Ottocento, si fa notare per il suo stile Art Nouveau, tutto curve e stucchi (foto Flickr: Michael Huniewicz/M1key.me) ↓
133318249-ced8f974-1208-491f-8679-9dbed747783f

 

El Ateneo, Buenos Aires. Una vera e propria icona, questa libreria, creata in un edificio nato nel 1919 come Teatro Grand Splendid, poi riconvertito, 10 anni dopo, a cinema e infine trasformato in una particolarissima area dedicata alla coltivazione delle attività intellettuali. Dove gli ospiti possono assaporare il gusto della lettura in uno dei palchetti del teatro, sotto a un immenso soffitto affrescato (foto Flickr Carlos Toledo/catoledo) ↓
133318667-ffe5ced7-1237-4204-94d3-b3a0f450a0d5

 

Shakespeare & Company, Parigi. Aperta sulla Rive Gauche nel 1951, da un americano, George Whitman, e gestita dalla figlia Sylvia fino alla sua scomparsa, è stato meta abituale di scrittori della beat generation, come Allen Ginsberg e William S. Burroughs. Da sempre la libreria, che è anche biblioteca, con possibilità di noleggiare opere, fornisce un servizio extra: agli scrittori in transito viene offerto il pernotto gratuito: al piano superiore dell’edificio ci sono infatti 13 letti che Whitman aveva voluto “mettere a disposizione” degli autori in transito nella Ville Lumière ↓
133318244-4a2e55cb-40ff-448c-91db-156f61a0d160

 

10 Corso Como, Milano. La libreria all’interno del complesso creato da Carla Sozzani, con il suo repertorio di pubblicazioni d’arte, design, cultura e moda, si è conquistata il posto nella top 10 ↓
133318304-c86a12bd-2ca9-400e-a9e8-7d8bb0f884bc

 

Polare. Maastricht, Olanda. Creata dallo Studio Merkx+Girod (ora Merk X) in una chiesa domenicana del Duecento, Polare è in tutti sensi una libreria che eleva la lettura al livello di … esperienza religiosa.. Almeno per ora: la proprietà ha infatti dichiarato bancarotta  e lo store è aperto solo grazie a una campagna di crowdfunding lanciata dal personale ↓
133318669-80b473c0-5ab6-4554-aba6-dc276902d7f1

 

Honesty Bookshop, Hay on Wye, Galles. La piccola città al confine con l’Inghilterra è un luogo per librofili, con un festival della letteratura in atto ormai da oltre 25 anni, e descritto da Bill Clinton come una “Woodstock dello spirito”. Una trentina di librerie animano le sue stradine, ma il sito più suggestivo è questa bancarella sotto al castello normanno (foto Flickr Bronwen Lee/digibron) ↓
133318662-7ec620e7-21f4-409f-9c1e-0f80aad70aa6

 

Bart’s Books, California. Si definisce “il più grande negozio di libri all’aperto del mondo”. Nato nel 1964 dal semplice desiderio di liberarsi di pubblicazioni che non leggeva più del suo autore, Richard Bartinsdale, ha una peculiarità: una buona parte delle vendite avvengono ancora secondo le regole del codice d’onore e i passanti possono acquistare libri lasciando il denaro dovuto in una lattina da caffè. Si trova a Ojai, 50 chilometri a est di Santa Barbara, poco più del doppio a Ovest da LA. ↓
133318647-5b3b3efa-0db7-4b9b-bcb4-1aab90e1c76e

 

Librairie Avant-Garde, Nanijing (Nanchino). Definita “il più bel negozio di libri della Cina”, ha ereditato lo spazio di un parcheggio, già impiegato come rifugio antiatomico. Occupa 4mila metri quadri e ospita una replica di un Rodin ↓
133318274-91954a93-895d-40fa-bad5-f788cd1e799f
Fonte: LaRepubblica.it, “le dieci librerie più belle del mondo secondo la BBC”

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *