Quattro ruote, una storia

0 votes

“La storia dell’automobile come mezzo di trasporto affermato e funzionante inizia nel XIX secolo. Essa si basa tuttavia su modelli concepiti in precedenza; per questo la data dell’invenzione dell’auto non può essere stabilita con assoluta ed obiettiva esattezza. Nata per sostituire la trazione animale, l’automobile si serviva di motori di volta in volta diversi a seconda dei sistemi di alimentazione. Soltanto dopo la prima guerra mondiale l’introduzione del motore endotermico e della benzina si impose su una moltitudine di sistemi. Ciononostante vennero sempre proposte, nei vari periodi storici, forme di alimentazione alternative alla benzina.Già durante l’epoca storica del Rinascimento erano stati ideati e disegnati modelli di carri in grado di spostarsi da soli. D’altro canto, questi progetti vivevano solo sulla carta. Dei prototipi funzionanti come il famoso carro di Cugnot (marchingegni con un motore a vapore) furono costruiti solo verso la fine del XVIII secolo.”

Ispirare gli uomini nella creazione dei veicoli e spingerli a evolversi sempre di più è stato davvero facile, Zeus li ha dotati di voglie, desideri e ostinazioni, soprattutto quando si tratta di dare il meglio di sé per qualcosa che potrebbe cambiare il mondo. Tuttavia, avevo previsto ogni cosa, li ho guidati in ogni passo e in ogni idea. Qualcuno oggi mi odia, accusandomi di aver distrutto la natura… ho solo fatto il mio dovere.
L’idea di una carrozza a quattro ruote in grado di muoversi grazie all’energia mi balenava nella mente già dall’invenzione del primo carro… da allora, ho progettato i vari modelli, i vari motori e le varie carrozzerie e finalmente intorno al XVII secolo gli uomini hanno cominciato a darsi da fare. Con alcuni di loro ho condiviso alcune curiosità sul nuovo mezzo di locomozione, 15 curiosità che conosceranno anche i miei lettori. Eccole:

  • Il primo veicolo a muoversi autonomamente fu costruito nel 1769, pesava più di 3.5 tonnellate ed era usato per trainare i cannoni per la città
  • 135 anni dopo, nel 1904 venne fatta la prima multa per eccesso di velocità a Dayton nell’Ohio, il conducente “sfrecciava” alla soprendente velocità di 19 chilometri orari.
  • Le prime auto usavano una leva al posto del cambio, per le marce, era una sorta di Joystick.
  • La maggiorparte dei clacson nelle auto americane, emette come suono un Fa.
  • Nel 1916 il 55% delle automobili nel mondo erano Ford Model-T. tale record è ancora imbattuto.
  • Quando Al Capone fu condannato per evasione al fisco Americano, il dipartimento del Tesoro gli confiscò una limousine blindata. Il giorno dopo l’attacco a Pearl Harbour, nel 1941 il presidente Roosvelt guidò la stessa auto per raggiungere il congresso e consegnare la sua dichiarazione di guerra.
  • Servono circa 15 grammi di carburante per avviare un automobile.
  • Guidando senza mai fermarsi ad una velocità di circa 100 km/h ci vorrebbero 157 per raggiungere la luna, proseguendo poi ci vorrebbero altri 150 anni per arrivare al sole, circa.
  • 42 secondi per rimuovere e sostituire un motore su una Ford Escort, è il record realizzato nel 1985 da un meccanico.
  • La Tata, macchina Indiana presentata la scorso anno, percorre 100 km con 1 euro ed è la 4 posti meno cara sul mercato, meno di 2000 euro.
  • La maggiorparte delle automobili sono in grado di percorrere fino a 100 chilometri dopo l’accensione della spia della benzina, quella che in gergo chiamiamo riserva. Mi raccomando però, non provateci; lasciare un auto a secco riduce drasticamente la vita della pompa del carburante.
  • Usate sempre il freno a mano; farlo signifa ridurre tantissimo la pressione sulla trasmissione allungandogli la vita anche di anni.
  • In Svizzera è vietato sbattere la portiera dell’auto.
  • Il primo dispositivo semovente sviluppato da Motorola, era un apparecchio per le automobili, noi tutti ora lo conosciamo come autoradio! Proprio da questo dispositivo deriva il nome dell’azienda: Motor (Per automobili) – Ola (Suono).
  • La Chrysler contribuì alla costruzione dei B29 che bombardarono il Giappone, la Mitsubishi costruì gli Zeros che avevano il compito di abbatterli. Entrambe le case automobilistiche ora costruiscono auto insieme in uno stabilimento misto chiamato Diamond Star.

    Fonte: Absurdity is nothing


 Evoluzione dell’automobile – dal 1886 al 1998

612px-Benz_Patent_Motorwagen_1886_(Replica)747px-Benz-veloJamais_contente

 

Immagine

Immagine

793px-Mercedes-simplex-508723px-1928_Model_A_Ford600px-Dorothea_Lange_1936

Immagine

Fiat_500_Convertible_Coupe_1947Lancia_Appia_1958800px-R4_1_v_sst

Immagine

800px-Citroen_Ami_8_Tours800px-Fiat_panda_1_v_sst800px-VW_New_Beetle_front_20071029

Immagine

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *